Live Subtitling Symposium at Artesis

Lo scorso 24 ottobre ad Anversa, si è tenuta una giornata di studi interamente dedicata alla sottotitolazione live con la tecnica del riconoscimento vocale, Il Symposium Livesubtitling.

Durante la giornata si è parlato delle recenti innovazioni tecnologiche nel campo del respeaking, oltre che alle strategie didattiche adottate dalle università che insegnano tecniche di riconoscimento vocale all’interno dei propri corsi universitari o master.

Per chi mastica l’inglese è disponibile la scaletta completa con le presentazioni in powerpoint di tutti gli intervenuti al seguente link.

Alla giornata erano presenti molti rappresentanti di varie realtà italiane che si stanno occupando di respeaking. Carlo Eugeni e Alessandro Tescari hanno presentato un nuovo sistema per il sottotitolaggio live che affianca alla tecnica del respeaking il riconoscimento automatico del parlato. Carlo Aliprandi, per Synthema ha presentato un sistema che permette di gestire l’azione di più respeakers in contemporanea anche da remoto, facilitando così la trasmissione di sottotitoli accurati anche in caso di voci sovrapposte o turni di parola serrati. Clea Tavella ha invece presentato un’interessante riflessione sulla qualità nella formazione del respeaker. Intervento molto illuminante perché propone un efficace metodo di addestramento progressivo alla professione e un sistema di valutazione, frutto della sua esperienza come respeaker professionista e della sua formazione ed esperienza di interprete.

Qui potete trovare una relazione della giornata, in Inglese.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: